JUS CIVILE
Rivista a cura di Rosalba Alessi, Carmelita Camardi, Massimo Confortini, Carlo Granelli, Mario Trimarchi
home

Giurisprudenza europea

(a cura dei Proff. Salvatore Monticelli e Angela La Spina e del Dott. Antonio di Biase)

 

Corte di Giustizia UE, Sez. I, 14 giugno 2017, causa C-75/16

«Rinvio pregiudiziale – Tutela dei consumatori – Procedure di risoluzione alternativa delle controversie (ADR) – Direttiva 2008/52/CE – Direttiva 2013/11/UE – Articolo 3, paragrafo 2 – Opposizione proposta da consumatori nell’ambito di un procedimento per ingiunzione di pagamento promosso da un istituto di credito – Diritto di accesso alla giustizia – Normativa nazionale che prevede il ricorso obbligatorio a una procedura di mediazione – Obbligo di essere assistito da un avvocato – Condizione di procedibilità del ricorso giurisdizionale»

Corte di Giustizia UE, Sez. VII, 14 giugno 2017, causa C-422/16

«Rinvio pregiudiziale – Organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli – Regolamento (UE) n. 1308/2013 – Articolo 78 e allegato VII, parte III – Decisione 2010/791/UE – Definizioni, designazioni e denominazioni di vendita – “Latte” e “prodotti lattiero-caseari” – Denominazioni utilizzate per la promozione e la commercializzazione d’alimenti puramente vegetali»

Corte Giustizia UE, Sez. III, 4 maggio 2017, causa C-315/15

«Rinvio pregiudiziale – Trasporto aereo – Regolamento (CE) n. 261/2004 – Articolo 5, paragrafo 3 – Compensazione dei passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione del volo o di ritardo prolungato di un volo – Portata – Esonero dall’obbligo di compensazione – Collisione tra un aeromobile e un volatile – Nozione di “circostanze eccezionali” – Nozione di “misure del caso” per rispondere a una circostanza eccezionale o alle conseguenze di una tale circostanza»

Corte Giustizia UE, Grande Sez., 4 aprile 2017, causa C-544/15

«Rinvio pregiudiziale - Spazio di libertà, sicurezza e giustizia - Direttiva 2004/114/CE - Articolo 6, paragrafo 1, lettera d) - Condizioni di ammissione dei cittadini di paesi terzi - Diniego di ammissione - Nozione di “minaccia per la sicurezza pubblica” - Discrezionalità»

Corte di Giustizia UE, Sez. II, 9 marzo 2017, causa C-398/15

«Rinvio pregiudiziale – Dati personali – Tutela delle persone fisiche con riguardo al trattamento di tali dati – Direttiva 95/46/CE – Articolo 6, paragrafo 1, lettera e) – Dati soggetti a pubblicità nel registro delle imprese – Prima direttiva 68/151/CEE – Articolo 3 – Scioglimento della società interessata – Limitazione dell’accesso dei terzi a tali dati»

Corte di Giustizia UE, Sez. VII, 2 marzo 2017, causa C-568/15

«Rinvio pregiudiziale – Tutela dei consumatori – Direttiva 2011/83/UE – Articolo 21 – Comunicazione telefonica – Predisposizione da parte del professionista di una linea telefonica affinché il consumatore possa contattarlo in merito a un contratto concluso – Divieto di applicare una tariffa superiore alla tariffa di base – Nozione di “tariffa di base”»

Corte di Giustizia UE, Sez. II, 8 febbraio 2017, causa C-562/15

«Rinvio pregiudiziale – Pubblicità comparativa – Direttiva 2006/114/CE – Articolo 4 – Direttiva 2005/29/CE – Articolo 7 – Confronto obiettivo dei prezzi – Omissione ingannevole – Pubblicità in cui sono posti a confronto i prezzi di prodotti venduti in negozi diversi quanto a dimensioni o tipologia – Liceità – Informazione rilevante – Grado e supporto dell’informazione»

Corte di Giustizia UE, Sez. V, 25 gennaio 2017, causa C-367/15

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2004/48/CE – Articolo 13 – Proprietà intellettuale e industriale – Violazione – Calcolo del risarcimento del danno – Normativa di uno Stato membro – Doppio dell’importo dei canoni normalmente dovuti»

Corte europea dei diritti dell'uomo, Grande Camera, 24 gennaio 2017, ricorso n. 25358/12


Corte di Giustizia UE, Sez. III, 11 gennaio 2017, causa T-699/14

«Competition — Agreements, decisions and concerted practices — Abuse of dominant position — Grant of licences in respect of intellectual property rights for football-related collectibles — Decision rejecting a complaint — Access to the file — Article 8(1) of Regulation (EC) No 773/2004 — Manifest error of assessment — Relevant market — Exclusive licence – Single branding — Excessive prices»

Corte di Giustizia UE, Sez. V, 21 dicembre 2016, causa 119/15

«Rinvio pregiudiziale - Direttiva 93/13/CEE - Direttiva 2009/22/CE - Tutela dei consumatori - Efficacia erga omnes di clausole abusive contenute in un registro pubblico - Sanzione pecuniaria inflitta a un professionista che ha utilizzato una clausola considerata equivalente a quella contenuta nel suddetto registro - Professionista che non ha partecipato al procedimento conclusosi con la dichiarazione delcarattere abusivo della clausola - Articolo 47 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea - Nozione di "giurisdizione nazionale, avverso le cui decisioni non possa proporsi un ricorso giurisdizionale di diritto interno"»

Corte di Giustizia UE, Sez. VI, 15 dicembre 2016, causa 667/15

«Rinvio pregiudiziale - Direttiva 2005/29/CE - Pratiche commerciali sleali delle imprese nei confronti deiconsumatori - Pratica commerciale ingannevole - Sistema di promozione a carattere piramidale - Partecipazioni versate da nuovi aderenti e corrispettivi ricevuti dagli aderenti già presenti - Legame finanziario indiretto»

Corte di Giustizia UE, Sez. I, 8 dicembre 2016, cause riunite C-532/15 e C-538/15

«Rinvio pregiudiziale - Servizi prestati dai procuratori legali – Tariffa – Organi giurisdizionali – Impossibilità di deroga»

Corte di Giustizia UE, Sez. III, 9 novembre 2016, causa C-42/15

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2008/48/CE – Tutela dei consumatori – Credito ai consumatori – Articolo 1, articolo 3, lettera m), articolo 10, paragrafi 1 e 2, articolo 22, paragrafo 1, e articolo 23 – Interpretazione delle espressioni “su supporto cartaceo” e “su altro supporto durevole” – Contratto che rinvia ad un altro documento – Requisito della “forma scritta” ai sensi del diritto nazionale – Indicazione delle informazioni richieste tramite un rinvio a parametri oggettivi – Elementi da indicare in un contratto di credito a tempo determinato – Conseguenze dell’assenza delle informazioni obbligatorie – Proporzionalità»

Corte di Giustizia UE, sez. V, 9 novembre 2016, n. 148/2015

«Rinvio pregiudiziale - Direttiva 1999/44/CE - Vendita e garanzie dei beni di consumo - Ambito di applicazione - Nozione di "venditore" - Intermediario - Circostanze eccezionali»

Corte di Giustizia UE, 13 settembre 2016, causa C-165/2014


Corte di Giustizia UE, 13 settembre 2016, causa C-304/2014

«Rinvio pregiudiziale – Cittadinanza dell’Unione – Articolo 20 TFUE – Cittadino di uno Stato terzo con un figlio minore in tenera età a carico, cittadino dell’Unione – Diritto di soggiorno nello Stato membro del quale il minore è cittadino – Condanne penali del genitore – Decisione di allontanamento del genitore che comporta l’allontanamento indiretto del minore»

Corte di Giustizia UE, decima sezione, 21 settembre 2016, causa C-261/2015

«Trasporto ferroviario – Regolamento (CE) n. 1371/2007 – Diritti e obblighi dei viaggiatori – Mancanza del titolo di trasporto – Mancata regolarizzazione entro i termini – Reato»

Corte di Giustizia UE, quinta sezione, 26 ottobre 2016, causa C-611/2014


Corte di Giustizia UE, seconda sezione, 8 settembre 2016, causa C-160/2015

«Rinvio pregiudiziale – Diritto d’autore e diritti connessi – Direttiva 2001/29/CE – Società dell’informazione – Armonizzazione di taluni aspetti del diritto d’autore e dei diritti connessi – Articolo 3, paragrafo 1 – Comunicazione al pubblico – Nozione – Internet – Collegamenti ipertestuali che forniscono l’accesso ad opere protette rese accessibili su un altro sito Internet senza l’autorizzazione del titolare – Opere non ancora pubblicate dal titolare – Messa a disposizione di tali collegamenti a fini lucrativi»

Graziella Currò

Diritto della madre all’anonimato e diritto del figlio alla conoscenza delle proprie origini. Verso nuove forme di contemperamento
Nota a Corte europea dei diritti dell'uomo, 25 settembre 2012, causa Godelli c/ Italia (Ricorso n. 33783/09)

 

Corte di Giustizia UE, Terza Sezione, sentenza 21 aprile 2016, causa C-377/14

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 93/13/CEE – Articolo 7 – Norme nazionali disciplinanti il procedimento per insolvenza – Debiti derivanti da un contratto di credito al consumo – Ricorso giurisdizionale effettivo – Punto 1, lettera e), dell’allegato – Carattere sproporzionato dell’importo dell’indennizzo – Direttiva 2008/48/CE – Articolo 3, lettera l) – Importo totale del credito – Punto I dell’allegato I – Importo del prelievo – Calcolo del tasso annuo effettivo globale – Articolo 10, paragrafo 2 – Obbligo di informazione – Esame d’ufficio – Sanzione»

Corte di Giustizia dell'Unione europea, Prima Sezione, sentenza 18 febbraio 2016, causa C-49/14

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 93/13/CEE – Clausole abusive – Procedimento d’ingiunzione di pagamento – Procedimento di esecuzione forzata – Competenza del giudice nazionale dell’esecuzione a rilevare d’ufficio la nullità della clausola abusiva – Principio dell’autorità di cosagiudicata – Principio di effettività – Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea – Tutela giurisdizionale»

Corte di Giustizia dell'Unione europea, Quarta Sezione, 26 novembre 2015, causa C-326/14

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2002/22/CE – Reti e servizi di comunicazione elettronica – Diritti degli utenti – Diritto degli abbonati di recedere dal contratto senza penali – Modifica tariffaria derivante dalle condizioni contrattuali – Aumento della tariffa in caso di aumento dei prezzi al consumo»

Corte di Giustizia dell'Unione europea, Quinta Sezione, 12 marzo 2015, causa C-538/13

«Rinvio pregiudiziale – Appalti pubblici – Direttive 89/665/CEE e 2004/18/CE – Principi di parità di trattamento e di trasparenza – Legame dell’offerente selezionato con gli espertidell’amministrazione aggiudicatrice – Obbligo di tener conto di tale legame – Onere della prova circa la parzialità di un esperto – Insussistenza dell’incidenza di siffatta parzialità sul risultato finale della valutazione – Termini di ricorso – Contestazione dei criteri astratti di aggiudicazione – Chiarimento di tali criteri dopo la comunicazione dei motivi esaustivi di aggiudicazione dell’appalto – Grado di conformità delle offerte con le specifiche tecniche quale criterio di valutazione»

Corte di giustizia dell'Unione europea, Quinta Sezione, 26 marzo 2015, causa C-601/13

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2004/18/CE – Appalti pubblici di servizi – Svolgimento del procedimento – Criteri di aggiudicazione degli appalti – Qualifiche del personale addetto all’esecuzione degli appalti»

 

Corte di Giustizia dell'Unione europea, Terza Sezione, 23 aprile 2015, causa C-96/14

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2004/18/CE – Appalti pubblici di servizi – Svolgimento del procedimento – Criteri di aggiudicazione degli appalti – Qualifiche del personale addetto all’esecuzione degli appalti»

 

Corte di giustizia, Nona Sezione, 4 giugno 2015, causa C-195/14

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2000/13/CE – Etichettatura e presentazione dei prodotti alimentari – Articoli 2, paragrafo 1, lettera a), sub i), e 3, paragrafo 1, punto 2 – Etichettatura tale da indurre in errore l’acquirente sulla composizione dei prodotti alimentari – Elenco degli ingredienti – Impiego della menzione “avventura lampone-vaniglia” nonché di immagini di lamponi e di fiori di vaniglia sulla confezione di un infuso ai frutti che non contiene tali ingredienti»

 

Corte di Giustizia dell'Unione europea, Quarta Sezione, 3 settembre 2015, causa C-110/14

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 93/13/CEE – Articolo 2, lettera b) – Nozione di “consumatore” – Contratto di credito concluso da una persona fisica che esercita la professione di avvocato – Rimborso del credito garantito da un bene immobile appartenente allo studio legale del mutuatario – Mutuatario che possiede le conoscenze necessarie per valutare il carattere abusivo di una clausola prima della firma del contratto»

 

Corte di Giustizia dell'Unione europea, Quinta Sezione, 6 ottobre 2015, causa C-61/14

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 89/665/CEE – Appalti pubblici – Normativa nazionale – Tassazione per l’accesso alla giustizia amministrativa nell’ambito degli appalti pubblici – Diritto a un ricorso effettivo – Tassazione dissuasiva – Controllo giurisdizionale degli atti amministrativi – Principi di effettività e di equivalenza – Effetto utile»

 

Corte di Giustizia dell'Unione europea, Seconda Sezione, 11 novembre 2015, causa C-505/14

«Rinvio pregiudiziale – Articoli 107 TFUE e 108 TFUE – Aiuti di Stato – Aiuto concesso in violazione dell’articolo 108, paragrafo 3, TFUE – Decisione di un giudice di uno Stato membro che dichiara la validità del contratto con cui tale aiuto è concesso – Autorità di cosa giudicata – Interpretazione conforme – Principio di effettività»

Corte di Giustizia dell'Unione Europea, Sezione I, 4 febbraio 2016, causa C-336/14

«Libera prestazione dei servizi – Articolo 56 TFUE – Giochi d’azzardo – Monopolio pubblico in materia di scommesse sulle competizioni sportive – Previa autorizzazione amministrativa – Esclusione degli operatori privati – Raccolta di scommesse per conto di un operatore stabilito in un altro Stato membro – Sanzioni penali – Disposizione nazionale contraria al diritto dell’Unione – Disapplicazione – Transizione verso un regime che prevede il rilascio di un numero limitato di concessioni ad operatori privati – Principi di trasparenza e di imparzialità – Direttiva 98/34/CE – Articolo 8 – Regole tecniche – Regole relative ai servizi – Obbligo di notifica»

 

Corte di Giustizia dell'Unione Europea, Quarta Sezione, 5 marzo 2015, cause riunite C-503/13 e C-504/13