JUS CIVILE
Rivista a cura di Rosalba Alessi, Carmelita Camardi, Massimo Confortini, Carlo Granelli, Mario Trimarchi
home

Giurisprudenza europea

(a cura dei Proff. Salvatore Monticelli e Angela La Spina e del Dott. Antonio di Biase)

 

Alberto Capobianco

Corte giustizia UE, Grande Sezione, 21 dicembre 2016, n. 15
Sul tema v. A. Capobianco, Non vincolatività delle clausole abusive ed ingiusta limitazione nel tempo della loro inefficacia: le clausole floor al vaglio della corte di giustizia

 

Corte di Giustizia UE, Sez. II, 20 settembre 2017, n. 186/16

«Rinvio pregiudiziale - Tutela dei consumatori - Direttiva 93/13/CEE - Clausole abusive nei contratti stipulati con i consumatori - Articolo 3, paragrafo 1, e articolo 4, paragrafo 2 - Valutazione del carattere abusivo delle clausole contrattuali - Contratto di credito concluso in una valuta estera - Rischio di cambio interamente a carico del consumatore - Significativo squilibrio dei diritti e degli obblighi delle parti derivanti dal contratto - Momento in cui lo squilibrio deve essere valutato - Portata della nozione di clausole "formulate in modo chiaro e comprensibile" - Livello d'informazione che deve essere fornito dalla banca»

Corte di Giustizia UE, Sez. VI, 14 settembre 2017, n. 503/16

«Rinvio pregiudiziale - Assicurazione obbligatoria della responsabilità civile risultante dalla circolazione di autoveicoli - Direttive 72/166/CEE, 84/5/CEE, 90/232/CEE e 2009/103/CE - Furto di un veicolo - Incidente stradale - Danni fisici e materiali subiti dall'assicurato, proprietario del veicolo, in quanto pedone - Responsabilità civile - Risarcimento - Copertura assicurativa obbligatoria - Clausole di esclusione - Normativa nazionale che esclude l'assicurato, proprietario del veicolo, dal risarcimento da parte dell'assicurazione - Compatibilità con tali direttive - Nozione di "terzo vittima"»

Corte di Giustizia UE, Sez. VI, 7 settembre 2017, n. 506/16

«Rinvio pregiudiziale - Assicurazione della responsabilità civile risultante dalla circolazione di autoveicoli - Direttiva 72/166/CEE - Direttiva 84/5/CEE - Direttiva 90/232/CEE - Conducente responsabile del sinistro che ha causato il decesso del coniuge, passeggero del veicolo - Normativa nazionale che esclude il risarcimento del danno patrimoniale subito dal conducente responsabile del sinistro»

Corte di Giustizia UE, Sez. I, 14 giugno 2017, causa C-75/16

«Rinvio pregiudiziale – Tutela dei consumatori – Procedure di risoluzione alternativa delle controversie (ADR) – Direttiva 2008/52/CE – Direttiva 2013/11/UE – Articolo 3, paragrafo 2 – Opposizione proposta da consumatori nell’ambito di un procedimento per ingiunzione di pagamento promosso da un istituto di credito – Diritto di accesso alla giustizia – Normativa nazionale che prevede il ricorso obbligatorio a una procedura di mediazione – Obbligo di essere assistito da un avvocato – Condizione di procedibilità del ricorso giurisdizionale»

Corte di Giustizia UE, Sez. VII, 14 giugno 2017, causa C-422/16

«Rinvio pregiudiziale – Organizzazione comune dei mercati dei prodotti agricoli – Regolamento (UE) n. 1308/2013 – Articolo 78 e allegato VII, parte III – Decisione 2010/791/UE – Definizioni, designazioni e denominazioni di vendita – “Latte” e “prodotti lattiero-caseari” – Denominazioni utilizzate per la promozione e la commercializzazione d’alimenti puramente vegetali»

Corte Giustizia UE, Sez. III, 4 maggio 2017, causa C-315/15

«Rinvio pregiudiziale – Trasporto aereo – Regolamento (CE) n. 261/2004 – Articolo 5, paragrafo 3 – Compensazione dei passeggeri in caso di negato imbarco, di cancellazione del volo o di ritardo prolungato di un volo – Portata – Esonero dall’obbligo di compensazione – Collisione tra un aeromobile e un volatile – Nozione di “circostanze eccezionali” – Nozione di “misure del caso” per rispondere a una circostanza eccezionale o alle conseguenze di una tale circostanza»

Corte Giustizia UE, Grande Sez., 4 aprile 2017, causa C-544/15

«Rinvio pregiudiziale - Spazio di libertà, sicurezza e giustizia - Direttiva 2004/114/CE - Articolo 6, paragrafo 1, lettera d) - Condizioni di ammissione dei cittadini di paesi terzi - Diniego di ammissione - Nozione di “minaccia per la sicurezza pubblica” - Discrezionalità»

Corte di Giustizia UE, Sez. II, 9 marzo 2017, causa C-398/15

«Rinvio pregiudiziale – Dati personali – Tutela delle persone fisiche con riguardo al trattamento di tali dati – Direttiva 95/46/CE – Articolo 6, paragrafo 1, lettera e) – Dati soggetti a pubblicità nel registro delle imprese – Prima direttiva 68/151/CEE – Articolo 3 – Scioglimento della società interessata – Limitazione dell’accesso dei terzi a tali dati»

Corte di Giustizia UE, Sez. VII, 2 marzo 2017, causa C-568/15

«Rinvio pregiudiziale – Tutela dei consumatori – Direttiva 2011/83/UE – Articolo 21 – Comunicazione telefonica – Predisposizione da parte del professionista di una linea telefonica affinché il consumatore possa contattarlo in merito a un contratto concluso – Divieto di applicare una tariffa superiore alla tariffa di base – Nozione di “tariffa di base”»

Corte di Giustizia UE, Sez. II, 8 febbraio 2017, causa C-562/15

«Rinvio pregiudiziale – Pubblicità comparativa – Direttiva 2006/114/CE – Articolo 4 – Direttiva 2005/29/CE – Articolo 7 – Confronto obiettivo dei prezzi – Omissione ingannevole – Pubblicità in cui sono posti a confronto i prezzi di prodotti venduti in negozi diversi quanto a dimensioni o tipologia – Liceità – Informazione rilevante – Grado e supporto dell’informazione»

Corte di Giustizia UE, Sez. V, 25 gennaio 2017, causa C-367/15

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2004/48/CE – Articolo 13 – Proprietà intellettuale e industriale – Violazione – Calcolo del risarcimento del danno – Normativa di uno Stato membro – Doppio dell’importo dei canoni normalmente dovuti»

Corte europea dei diritti dell'uomo, Grande Camera, 24 gennaio 2017, ricorso n. 25358/12


Corte di Giustizia UE, Sez. III, 11 gennaio 2017, causa T-699/14

«Competition — Agreements, decisions and concerted practices — Abuse of dominant position — Grant of licences in respect of intellectual property rights for football-related collectibles — Decision rejecting a complaint — Access to the file — Article 8(1) of Regulation (EC) No 773/2004 — Manifest error of assessment — Relevant market — Exclusive licence – Single branding — Excessive prices»

Corte di Giustizia UE, Sez. V, 21 dicembre 2016, causa 119/15

«Rinvio pregiudiziale - Direttiva 93/13/CEE - Direttiva 2009/22/CE - Tutela dei consumatori - Efficacia erga omnes di clausole abusive contenute in un registro pubblico - Sanzione pecuniaria inflitta a un professionista che ha utilizzato una clausola considerata equivalente a quella contenuta nel suddetto registro - Professionista che non ha partecipato al procedimento conclusosi con la dichiarazione delcarattere abusivo della clausola - Articolo 47 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea - Nozione di "giurisdizione nazionale, avverso le cui decisioni non possa proporsi un ricorso giurisdizionale di diritto interno"»

Corte di Giustizia UE, Sez. VI, 15 dicembre 2016, causa 667/15

«Rinvio pregiudiziale - Direttiva 2005/29/CE - Pratiche commerciali sleali delle imprese nei confronti deiconsumatori - Pratica commerciale ingannevole - Sistema di promozione a carattere piramidale - Partecipazioni versate da nuovi aderenti e corrispettivi ricevuti dagli aderenti già presenti - Legame finanziario indiretto»

Corte di Giustizia UE, Sez. I, 8 dicembre 2016, cause riunite C-532/15 e C-538/15

«Rinvio pregiudiziale - Servizi prestati dai procuratori legali – Tariffa – Organi giurisdizionali – Impossibilità di deroga»

Corte di Giustizia UE, Sez. III, 9 novembre 2016, causa C-42/15

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2008/48/CE – Tutela dei consumatori – Credito ai consumatori – Articolo 1, articolo 3, lettera m), articolo 10, paragrafi 1 e 2, articolo 22, paragrafo 1, e articolo 23 – Interpretazione delle espressioni “su supporto cartaceo” e “su altro supporto durevole” – Contratto che rinvia ad un altro documento – Requisito della “forma scritta” ai sensi del diritto nazionale – Indicazione delle informazioni richieste tramite un rinvio a parametri oggettivi – Elementi da indicare in un contratto di credito a tempo determinato – Conseguenze dell’assenza delle informazioni obbligatorie – Proporzionalità»

Corte di Giustizia UE, sez. V, 9 novembre 2016, n. 148/2015

«Rinvio pregiudiziale - Direttiva 1999/44/CE - Vendita e garanzie dei beni di consumo - Ambito di applicazione - Nozione di "venditore" - Intermediario - Circostanze eccezionali»

Corte di Giustizia UE, 13 settembre 2016, causa C-165/2014


Corte di Giustizia UE, 13 settembre 2016, causa C-304/2014

«Rinvio pregiudiziale – Cittadinanza dell’Unione – Articolo 20 TFUE – Cittadino di uno Stato terzo con un figlio minore in tenera età a carico, cittadino dell’Unione – Diritto di soggiorno nello Stato membro del quale il minore è cittadino – Condanne penali del genitore – Decisione di allontanamento del genitore che comporta l’allontanamento indiretto del minore»

Corte di Giustizia UE, decima sezione, 21 settembre 2016, causa C-261/2015

«Trasporto ferroviario – Regolamento (CE) n. 1371/2007 – Diritti e obblighi dei viaggiatori – Mancanza del titolo di trasporto – Mancata regolarizzazione entro i termini – Reato»

Corte di Giustizia UE, quinta sezione, 26 ottobre 2016, causa C-611/2014


Corte di Giustizia UE, seconda sezione, 8 settembre 2016, causa C-160/2015

«Rinvio pregiudiziale – Diritto d’autore e diritti connessi – Direttiva 2001/29/CE – Società dell’informazione – Armonizzazione di taluni aspetti del diritto d’autore e dei diritti connessi – Articolo 3, paragrafo 1 – Comunicazione al pubblico – Nozione – Internet – Collegamenti ipertestuali che forniscono l’accesso ad opere protette rese accessibili su un altro sito Internet senza l’autorizzazione del titolare – Opere non ancora pubblicate dal titolare – Messa a disposizione di tali collegamenti a fini lucrativi»

Graziella Currò

Diritto della madre all’anonimato e diritto del figlio alla conoscenza delle proprie origini. Verso nuove forme di contemperamento
Nota a Corte europea dei diritti dell'uomo, 25 settembre 2012, causa Godelli c/ Italia (Ricorso n. 33783/09)

 

Corte di Giustizia UE, Terza Sezione, sentenza 21 aprile 2016, causa C-377/14

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 93/13/CEE – Articolo 7 – Norme nazionali disciplinanti il procedimento per insolvenza – Debiti derivanti da un contratto di credito al consumo – Ricorso giurisdizionale effettivo – Punto 1, lettera e), dell’allegato – Carattere sproporzionato dell’importo dell’indennizzo – Direttiva 2008/48/CE – Articolo 3, lettera l) – Importo totale del credito – Punto I dell’allegato I – Importo del prelievo – Calcolo del tasso annuo effettivo globale – Articolo 10, paragrafo 2 – Obbligo di informazione – Esame d’ufficio – Sanzione»

Corte di Giustizia dell'Unione europea, Prima Sezione, sentenza 18 febbraio 2016, causa C-49/14

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 93/13/CEE – Clausole abusive – Procedimento d’ingiunzione di pagamento – Procedimento di esecuzione forzata – Competenza del giudice nazionale dell’esecuzione a rilevare d’ufficio la nullità della clausola abusiva – Principio dell’autorità di cosagiudicata – Principio di effettività – Carta dei diritti fondamentali dell’Unione europea – Tutela giurisdizionale»

Corte di Giustizia dell'Unione europea, Quarta Sezione, 26 novembre 2015, causa C-326/14

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2002/22/CE – Reti e servizi di comunicazione elettronica – Diritti degli utenti – Diritto degli abbonati di recedere dal contratto senza penali – Modifica tariffaria derivante dalle condizioni contrattuali – Aumento della tariffa in caso di aumento dei prezzi al consumo»

Corte di Giustizia dell'Unione europea, Quinta Sezione, 12 marzo 2015, causa C-538/13

«Rinvio pregiudiziale – Appalti pubblici – Direttive 89/665/CEE e 2004/18/CE – Principi di parità di trattamento e di trasparenza – Legame dell’offerente selezionato con gli espertidell’amministrazione aggiudicatrice – Obbligo di tener conto di tale legame – Onere della prova circa la parzialità di un esperto – Insussistenza dell’incidenza di siffatta parzialità sul risultato finale della valutazione – Termini di ricorso – Contestazione dei criteri astratti di aggiudicazione – Chiarimento di tali criteri dopo la comunicazione dei motivi esaustivi di aggiudicazione dell’appalto – Grado di conformità delle offerte con le specifiche tecniche quale criterio di valutazione»

Corte di giustizia dell'Unione europea, Quinta Sezione, 26 marzo 2015, causa C-601/13

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2004/18/CE – Appalti pubblici di servizi – Svolgimento del procedimento – Criteri di aggiudicazione degli appalti – Qualifiche del personale addetto all’esecuzione degli appalti»

 

Corte di Giustizia dell'Unione europea, Terza Sezione, 23 aprile 2015, causa C-96/14

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2004/18/CE – Appalti pubblici di servizi – Svolgimento del procedimento – Criteri di aggiudicazione degli appalti – Qualifiche del personale addetto all’esecuzione degli appalti»

 

Corte di giustizia, Nona Sezione, 4 giugno 2015, causa C-195/14

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 2000/13/CE – Etichettatura e presentazione dei prodotti alimentari – Articoli 2, paragrafo 1, lettera a), sub i), e 3, paragrafo 1, punto 2 – Etichettatura tale da indurre in errore l’acquirente sulla composizione dei prodotti alimentari – Elenco degli ingredienti – Impiego della menzione “avventura lampone-vaniglia” nonché di immagini di lamponi e di fiori di vaniglia sulla confezione di un infuso ai frutti che non contiene tali ingredienti»

 

Corte di Giustizia dell'Unione europea, Quarta Sezione, 3 settembre 2015, causa C-110/14

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 93/13/CEE – Articolo 2, lettera b) – Nozione di “consumatore” – Contratto di credito concluso da una persona fisica che esercita la professione di avvocato – Rimborso del credito garantito da un bene immobile appartenente allo studio legale del mutuatario – Mutuatario che possiede le conoscenze necessarie per valutare il carattere abusivo di una clausola prima della firma del contratto»

 

Corte di Giustizia dell'Unione europea, Quinta Sezione, 6 ottobre 2015, causa C-61/14

«Rinvio pregiudiziale – Direttiva 89/665/CEE – Appalti pubblici – Normativa nazionale – Tassazione per l’accesso alla giustizia amministrativa nell’ambito degli appalti pubblici – Diritto a un ricorso effettivo – Tassazione dissuasiva – Controllo giurisdizionale degli atti amministrativi – Principi di effettività e di equivalenza – Effetto utile»

 

Corte di Giustizia dell'Unione europea, Seconda Sezione, 11 novembre 2015, causa C-505/14

«Rinvio pregiudiziale – Articoli 107 TFUE e 108 TFUE – Aiuti di Stato – Aiuto concesso in violazione dell’articolo 108, paragrafo 3, TFUE – Decisione di un giudice di uno Stato membro che dichiara la validità del contratto con cui tale aiuto è concesso – Autorità di cosa giudicata – Interpretazione conforme – Principio di effettività»

Corte di Giustizia dell'Unione Europea, Sezione I, 4 febbraio 2016, causa C-336/14

«Libera prestazione dei servizi – Articolo 56 TFUE – Giochi d’azzardo – Monopolio pubblico in materia di scommesse sulle competizioni sportive – Previa autorizzazione amministrativa – Esclusione degli operatori privati – Raccolta di scommesse per conto di un operatore stabilito in un altro Stato membro – Sanzioni penali – Disposizione nazionale contraria al diritto dell’Unione – Disapplicazione – Transizione verso un regime che prevede il rilascio di un numero limitato di concessioni ad operatori privati – Principi di trasparenza e di imparzialità – Direttiva 98/34/CE – Articolo 8 – Regole tecniche – Regole relative ai servizi – Obbligo di notifica»

 

Corte di Giustizia dell'Unione Europea, Quarta Sezione, 5 marzo 2015, cause riunite C-503/13 e C-504/13