JUS CIVILE
Rivista a cura di Rosalba Alessi, Carmelita Camardi, Massimo Confortini, Carlo Granelli, Mario Trimarchi
home

Mario Trimarchi

Complessità e integrazione delle fonti nel diritto privato in trasformazione

 

Marcello Maggiolo

La scuola patavina di Luigi Carraro

 

Emanuele Navarretta

La scuola pisana e il metodo civilistic

Sommario: 1. I tratti generali della scuola pisana. – 2. La breve, ma intensa, permanenza di Gino Gorla e di Giorgio Giampiccolo. – 3. Il radicamento pisano di Ugo Natoli e il formarsi della scuola intorno ai principi costituzionali e alle clausole generali. – 4. Fra interessi e tutele il pensiero di Lina Bigliazzi Geri e di Francesco Busnelli. – 5. Da Francesco Busnelli a Umberto Breccia “la ricerca della via del ritorno al diritto”.

 

Alessandro Ciatti

La scuola civilistica torinese

Sommario: 1. Precisazioni terminologiche. – 2. La figura di Mario Allara. – 3. Gli allievi di lui.

 

Giovanni Furgiuele

“Vicende fiorentine”: da Giovanni Brunetti ad Enrico Finzi e, infine, a Salvatore Romano e al suo “ordinamento sistematico del diritto privato”

 

Mario Trimarchi

La Scuola messinese e l’ultimo corso di lezioni di Salvatore Pugliatti

Sommario: . Il fondatore della Scuola messinese: Salvatore Pugliatti. – 2. “Diritto civile e diritto amministrativo”: l’ultimo corso di lezioni di Salvatore Pugliatti e la scelta del metodo storico. – 3. L’età antica: il diritto romano e l’origine degli istituti civilistici. – 4. L’età medioevale: da Giustiniano, ai Commentatori e al diritto comune. – 5. L’età moderna: le grandi codificazioni e la Costituzione. – 6. Conclusivamente: il diritto civile è la Sua Storia. – 7. Il rapporto tra diritto civile e diritto amministrativo. – 8. L’attualità della lezione pugliattiana.

 

Giuseppe Vettori

La buona fede nel contratto d’appalto)

Sommario: 1. Il pensiero posmoderno e la sensibilità per le differenze. – 2. La giurisprudenza delle Corti italiane ed europee. – 3. La Drittwirkung dei diritti fondamentali – 4. L’effettività nel linguaggio giuridico e nel dibattito filosofico. – 5. Certezza e prevedibilità. Altre figure di certezza.

 

Natalino Irti

Sulla “positività ermeneutica” (per Vincenzo Scalisi)

Sommario: 1. La generazione e la domanda fondamentale. – 2. Due significati di “valore”. – 3. La meta-positività. – 4. All’interno della positività: indirizzo linguistico. – 5. Idem: indirizzo fattuale; una pagina di Vin-cenzo Scalisi. – 6. Interpretazione come posizione di norma. – 7. La “positività ermeneutica”. – 8. La figura unitaria di Vincenzo Scalisi.

 

Giuseppe Vettori

La giurisprudenza come fonte del diritto privato

Sommario: 1. Il problema. – 2. Le posizioni della dottrina. – 3. Diritto privato e principio di divisione dei poteri. – 4. Ermeneutica e dogmatica nel diritto giurisprudenziale. Uno sguardo al presente. – 5. L’uso corretto dei principi. La giustizia come principio retorico. – 6. L’effettività come principio valutativo, integrativo e correttivo.

 

Massimo Franzoni

La Scuola Bolognese

Sommario: 1. Bologna e lo Studium. – 2. I tempi più recenti. – 3. Contratto e impresa come ulteriore tappa nella storia della Scuola. – 4. La nuova lex mercatoria.

 

Luca Nivarra

Il diritto civile a Palermo: eccezione o paradigma?

 

Alberto Maria Benedetti

Antichi e moderni a confronto. Una storia del diritto civile a Genova

Sommario: 1. Il diritto civile a Genova: i due periodi. – 2. Il periodo arcaico (1885-1964): Cesare Cabella e Paolo Emilio Bensa. – 3. (Segue). Filippo Vassalli e i suoi allievi. – 4. Il periodo moderno: la scuola di Stefano Rodotà. – 5. Moderni o «modernisti»? La «vocazione civile», fil rouge dei due periodi.

 

Luigi Pellecchi

La costruzione retorica della sentenza

 

Michele Lobuono

La civilistica nella facoltà giuridica barese: metodi e tematiche

Sommario: 1. Una breve premessa storica. – 2. Gli inizi. – 3. Il secondo dopoguerra. – 4. La stagione attuale. – 5. Brevi note conclusive.

 

Salvatore Monticelli

Scuole e luoghi del pensiero civilistico italiano: giuristi, metodi, tematiche. La scuola napoletana

 

Aurelio Gentili

Scuole e luoghi del pensiero civilistico italiano: giuristi, metodi, tematiche. La scuola romana?

 

Carlo Granelli

I civilisti della facoltà giuridica pavese nel XX secolo

 

Natalino Irti

Moralità dell'analisi linguistica

 

Carlo Castronovo

L'aporia tra ius dicere e ius facere

 

Giorgio De Nova

La giurisprudenza fonte del diritto?

Sommario: 1. La giurisprudenza della Cassazione fonte di norme sul contratto: limiti oggettivi e soggettivi. – 2. La prevedibilità delle future decisioni giudiziarie. – 2.1. Lo stato di informazione. – 2.2. Le convenzioni che influiscono sulla prevedibilità. – 2.2.1. La grande dicotomia: decidere riconducendo il caso alla fattispecie descritta dalla norma, o invece decidere in base a principi che esprimono valori. – 2.2.2. Decidere in base ai precedenti. – 2.3. Una considerazione conclusiva.

 

Carlo Granelli

"La giurisprudenza è fonte di diritto?": introduzione ad un incontro di studi

 

Marcos M. Cordoba

Influencia y recepción de soluciones europeas en el Código Civil Y Comercial Argentino

 

Nicolò Lipari

Dottrina e giurisprudenza quali fonti integrate del diritto

Sommario: 1. Dottrina e giurisprudenza come fonti del diritto nell’ottica tradizionale. La posizione di Capograssi. – 2. Dottrina e giurisprudenza nell’esperienza contemporanea. L’assottigliarsi delle differenze. La funzione decisiva del principio di ragionevolezza. Dallo jus positum allo jus in fieri. L’integrazione tra dottrina e giurisprudenza. – 3. La ricerca di una prevedibilità degli esiti al di là della certezza. La funzione di dottrina e giurisprudenza nell’ottica della c.d. comunità interpretativa. La loro reciproca interazione. – 4. Il nuovo significato dell’intuizione di Capograssi. La comunità interpretativa e il rapporto diritto-morale. La funzione stabilizzatrice di un processo interpretativo integrato. La coppia dottrina-giurisprudenza quale fonte esclusiva del diritto.

 

Gianfranco Filanti

Valori, principi, fattispecie

 

Claudia Irti

The Problem of Legal Gaps

Sumario: 1. Codified law and the legal gap. - 2. The problem of legal gaps in the early Natural Law codifications. - 3. The problem of legal gaps in the Italian legal order: from article 3, subsection 2, of the preliminary dispositions of the 1865 Civil Code to article 12, subsection 2, of the preliminary dispositions of the 1942 Civil Code. - 4. Article 12, subsection 2, of the preliminary dispositions to the Civil Code: the recipient of the norm. - 5. Analogy and general principles as tools of self-integration of the codal system. - 5.1. Self-integration and hetero-integration: some critical observations. - 5.2. Article 12 subsection 2 as an anachronistic norm.

 

Marcos M. Cordoba

Codigo civil y commercial de la nacion Argentina

Sumario: 1. Reseña histórica de antecedentes legislativos. – 2. Bibiloni y la Comisión del año 1926. – 3. Llambías y el Anteproyecto de 1954. – 4. El antecedente italiano. – 5. La unificación del derecho civil y comer-cial. – 6. La evolución unificadora en el derecho de Argentina.

 

Favorita Barra

Diritto e decisione nella logica di distinzione di distinzioni

Sommario: 1. Del sistema giuridico sub specie decisionis. ‒ 2. Il paradosso della decisione. ‒ 3. “Della decisione della causa”. ‒ 4. Giudicato e forza di legge. ‒ 5. Circuiti decisionali. ‒ 6. Processo e aspettative. ‒ 7. Decidere, accertare, costituire. ‒ 8. Costruttivismi.

 

Angela Condello

Il polimorfismo della generalizzazione nel diritto: una prospettiva filosofico-giuridica

Sommario: 1. Generalizzazione, generalità e universalità: fra ontologia ed epistemologia. – 2. I diversi momenti della generalizzazione nel diritto. Il primo: type e token. – 2.1. Segue: il secondo momento della generalizzazione. Il tipo, la fattispecie, lo standard. – 2.2. Segue: il terzo momento della generalizzazione. Clausole e principi generali. – 3. Il problema degli universali in filosofia. – 4. Generalizzazione e finzione. – 4.1. Generalizzazioni nel diritto come finzioni “in atto”.

 

Federica Forcellini

Le forme della generalizzazione: tra regole e principi

Sommario: 1. Il diritto come scienza del linguaggio. – 2. Il rapporto tra norma e valore. – 3. Diritto e tempo: la necessarietà della pre-comprensione. – 4. Le forme della generalizzazione: oltre la fattispecie giuridica tra regole e principi. – 5. La molteplicità sistemica: diritto e etica.

 

Marcos M. Córdoba

Influencia del derecho de Italia en la interpretación actual del derecho de Argentina

Sumario: 1. Previo. Régimen institucional de Argentina.  2. Etapas de prescindencia de respeto al derecho positivo en la enseñanza del derecho y en la resolución judicial de sus causas. 3. Actual tendencia a la creación de normas particulares.  4. Interpretación normativa en general. 5. Métodos de interpretación.  6. La incorporación de reglas legales expresas en materia contractual en el ámbito civil. 6.1. Breve noción preliminar del desarrollo histórico. 6.2. Célebre precedente italiano. 7. Interpretación contractual. 8. Normas sobre interpretación de los contratos en materia comercial. 9. Consideraciones finales

 

Bárbara de La Vega Justribó

La nueva Ley española sobre mediación en asuntos civiles y mercantiles: análisis y revisión crítica de la jurisprudencia del Tribunal Supremo en los supuestos de mediación. Apuntes sobre mediación concursal

SUMARIO: I. Introducción: el real decreto-ley 5/2012, de 5 de marzo, de mediación en asuntos civiles y mercantiles.- Ii.1. régimen general de la mediación: civil y mercantil.- 1.A Concepto.- 1.B Ámbito de aplicación.- 1.C El mediador.- 1.D. Las instituciones de mediación.- 1.E Principios informadores de la mediación.- 1.E.a) Voluntariedad y libre disposición.- 1.E.b). Igualdad de las partes, imparcialidad de los mediadores y neutralidad.- 1.E.c). Confidencialidad.- 1.E.d) Buena fe y respeto mutuo.- 1.F El procedimiento.- 1.G El acuerdo de mediación y su ejecución.- 1.H La mediación y el proceso judicial: La suspensión de los plazos de prescripción y de caducidad de las acciones, y la imposibilidad de ejercitar acción alguna ante los órganos jurisdiccionales mientras dure el procedimiento de mediación. Ampliación de la declinatoria.- 1.I Modificaciones a la Ley 1/2000, de 7 de enero, de Enjuiciamiento Civil.- 1.J Novedades de la Ley 5/2012, de 6 de julio, de mediación en asuntos civiles y mercantiles, frente al Real Decreto-Ley 5/2012.- III. La jurisprudencia del tribunal supremo que enlaza la mediación con asuntos civiles. IV. Conclusiones.- V. Bibliografía.- VI. índice de resoluciones citadas.

 

Giuseppe Grisi

Diritti e coesione sociale

Sommario: 1. Il rilievo giuridico del concetto di coesione sociale. – 2. La valenza del concetto nell’evoluzione del dato normativo. – 2.1. Le importanti novità legate al Trattato di Lisbona. L’economia sociale di mercato. – 3. Coesione sociale e giustizia distributiva.