home / Archivio / Fascicolo / Responsabilità sanitaria e foro del consumatore

indietro stampa articolo indice fascicolo pdf articolo pdf fascicolo


Responsabilità sanitaria e foro del consumatore

Vincenza Cinzia Meccola

Il  contributo -  traendo spunto dalla ordinanza  n. 27391/2014 della Suprema Corte  - affrontata  la vexata quaestio della  natura della responsabilità del medico sanitario dipendente di una struttura sanitaria pubblica nel vigore dell’art. 3 della legge n. 189/2012 (legge “Balduzzi”) si sofferma sulla questione dell’applicabilità del foro del consumatore ai  giudizi di responsabilità medica, evidenziando le criticità dell'orientamento largamente prevalente, secondo cui esso troverebbe applicazione al rapporto paziente-strutture sanitaria privata (o medico libero professionista)  mentre sarebbe escluso nei rapporti con le strutture pubbliche.

Si sottolinea come tale orientamento finisca col creare una disparità di trattamento, difficilmente giustificabile, tra pazienti, a seconda che essi possano o meno permettersi di sostenere in proprio il costo delle cure, nonché tra soggetti residenti in Regioni che godono di migliori servizi sanitari e pazienti residenti in Regioni meno attrezzate, costretti, per sottoporsi a particolari trattamenti specialistici, a spostarsi in località lontane dal luogo di abituale residenza.

Health Responsibility and Court of The Consumer

The contribution - drawing on the ordinance no. 27391/2014 of the Supreme Court - the vexed question of the nature of the responsibility of the medical doctor employed by a public health facility in the force of art. 3 of the law n. 189/2012 ("Balduzzi" law) focuses on the question of the applicability of the consumer's forum to judgments of medical responsibility, highlighting the critical aspects of the largely prevalent orientation, according to which it would be applied to the relationship between patient and private healthcare facilities (or freelance doctor) while he would be excluded in relations with public structures.

It is emphasized that this approach ends up creating a difference in treatment, which is difficult to justify, between patients, depending on whether or not they can afford to bear the cost of care themselves, as well as between subjects residing in Regions that enjoy better health services and patients. resident in less equipped regions, forced, to undergo particular specialized treatments, to move to places far from their usual place of residence.

Articoli Correlati: responsabilitÓ sanitaria - consumatore

Vincenza Cinzia Meccola - Responsabilità sanitaria e foro del consumatore. Cassazione civile, Sez. VI, 24 dicembre 2014, n. 27391 (ord.)

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio