JUS CIVILE
Rivista a cura di Rosalba Alessi, Carmelita Camardi, Massimo Confortini, Carlo Granelli, Mario Trimarchi
home

Luigi Pellecchi

La costruzione retorica della sentenza

 

Michele Lobuono

La civilistica nella facoltà giuridica barese: metodi e tematiche

Sommario: 1. Una breve premessa storica. – 2. Gli inizi. – 3. Il secondo dopoguerra. – 4. La stagione attuale. – 5. Brevi note conclusive.

 

Carlo Granelli

Il c.d. “parto anonimo” ed il diritto del figlio alla conoscenza delle proprie origini: un caso emblematico di “dialogo” fra Corti
Cassazione civile, Sez. I, sent. 09 novembre 2016, n. 22838 e Cassazione civile, Sez. I, sent. 21 luglio 2016, n. 15024

Sommario: 1. Il quadro normativo. – 2. Il “dialogo” tra le Corti. – 3. Considerazioni sparse.

 

Valeria Restuccia

La nullità della clausola simulatoria del canone di locazione
Cassazione, SS.UU., 17 settembre 2015, n. 18213

Sommario: 1. Premessa. – 2. Il problema: la validità dell’accordo simulatorio sul canone. – 3. La ratio della decisione e le novità introdotte dalla L. n. 208/2015. – 4. Causa concreta del contratto e abuso del diritto.

 

Salvatore Monticelli

Scuole e luoghi del pensiero civilistico italiano: giuristi, metodi, tematiche. La scuola napoletana

 

Aurelio Gentili

Scuole e luoghi del pensiero civilistico italiano: giuristi, metodi, tematiche. La scuola romana?

 

Carlo Granelli

I civilisti della facoltà giuridica pavese nel XX secolo

 

Roberto Senigaglia

Per un’«ermeneutica del concetto di causa»: solidarietà “orizzontale” e contratto

Sommario: 1. Il faticoso approccio alla causa del contratto. – 2. Contratto e solidarietà: alla ricerca di una “sistemazione”. – 3. L’atto gratuito atipico non oneroso tra topica e sistematica. – 4. La meritevolezza dell’interesse e dello scopo di solidarietà. – 5. L’obbligazione naturale come causa del contratto.

 

Dianora Poletti

Il contratto d’opera intellettuale ancora alla ricerca di identità

Sommario: 1. Il contratto d’opera intellettuale al tempo delle riforme. – 2. I tratti descrittivi (e distintivi) del contratto d’opera intellettuale nella riflessione odierna. – 3. Segue. Il barocco sistema delle fonti del contratto. – 4. Pluralità di statuti professionali e disciplina generale del contratto d’opera intellettuale. – 5. Compenso professionale e decoro. – 6. Il necessario ripudio di opposti estremismi.

 

Antonio di Biase

La responsabilità civile del dottore commercialista nella prassi operativa

Sommario: 1. Rilievi introduttivi: pluralità di funzioni e differenti “statuti” di responsabilità del commercialista. – 2. Una questione preliminare: il problema della prova e dell’ampiezza del mandato professionale. – 3. La responsabilità derivante da attività di rappresentanza dinnanzi alle Commissioni Tributarie: dalla “ragionevole probabilità” al problema della quantificazione del danno. – 4. La responsabilità derivante da errore nella compilazione dei redditi e nella tenuta delle scritture contabili ed il problema del concorso colposo del cliente. – 5. Gli obblighi informativi e la responsabilità civile.

 

Federica Girinelli

L’accertamento di una pratica commerciale scorretta: il doppio binario rimediale del public and private enforcement

Sommario: 1. Le pratiche commerciali scorrette. – 1.1 Le pratiche commerciali ingannevoli. – 1.2 Le pratiche commerciali aggressive. – 2. I rimedi di public enforcement. – 3. I rimedi di private enforcement. – 3.1 L’articolo 140 bis Cod. Cons. – 3.2 I rimedi negoziali. – 4. Le prospettive per il futuro: la Direttiva 2014/104/UE. – 5. Conclusioni.

 

Massimo Franzoni

Riflessioni a margine della sentenza sul “diritto a nascere sani”

Sommario: 1. Le nuove parole del diritto. – 2. La tecnica della decisione e la giurisprudenza che crea il diritto. – 3. La tutela dei diritti nei diversi ordinamenti: un diverso modo di intendere il diritto positivo. – 4. La tecnicità del diritto nell’argomentare la decisione. – 5. È opportuno stare dalla parte di chi subisce o dalla parte di chi agisce?

 

Natalino Irti

Moralità dell'analisi linguistica

 

Carlo Castronovo

L'aporia tra ius dicere e ius facere

 

Giorgio De Nova

La giurisprudenza fonte del diritto?

Sommario: 1. La giurisprudenza della Cassazione fonte di norme sul contratto: limiti oggettivi e soggettivi. – 2. La prevedibilità delle future decisioni giudiziarie. – 2.1. Lo stato di informazione. – 2.2. Le convenzioni che influiscono sulla prevedibilità. – 2.2.1. La grande dicotomia: decidere riconducendo il caso alla fattispecie descritta dalla norma, o invece decidere in base a principi che esprimono valori. – 2.2.2. Decidere in base ai precedenti. – 2.3. Una considerazione conclusiva.

 

Carlo Granelli

"La giurisprudenza è fonte di diritto?":
introduzione ad un incontro di studi

 

Luigi Buonanno

Rilievi civilistici in tema di responsabilità del legislatore da atto normativo

Sommario: 1. Premesse. – 2. Sulla configurabilità della responsabilità, ex art. 2043 cod. civ. – 3. L’ipotesi alternativa della responsabilità da inadempimento, ex art. 1218 cod. civ. – 4. I presupposti ell’attività normativa illegittima: irragionevolezza e soglia di tollerabilità. – 5. La responsabilità del legislatore (con le sue conseguenze) nella sentenza 16 aprile 2014, n. 8878 della Corte di cassazione.

 

Mario Barcellona

Un'altra complessità: l'orizzonte europeo e i problemi della causa

Sommario: 1. Il policentrismo delle fonti e l’ordine dal disordine: il sistema e l’epistemologia della complessità. – 2. Una complessità latente: le fonti informali, l’incubazione di un orizzonte alternativo, la rottura del circolo ermeneutico e l’oblio del senso istituito. – 3. L’orizzonte europeo e il declino della causa negoziale. – 4. La causa negoziale come garanzia della corrispondenza tra l’ordine simbolico della volontà e l’ordine simbolico del mercato. – 5. La soppressione della causa e il problema dell’ordine mercantile mutilato. – 6. Il contratto senza causa, un mercato svincolato dalla logica mercantile e l’egemonia dell’economia finanziaria.

 

Salvatore Mazzamuto

Il contratto: verso una nuova sistematica?

 

Mariella Lamicela

Difetto di corrispettività e causa del contratto: le ragioni di una distinzione necessaria
Cassazione civile, I sezione, 4 novembre 2015, n. 22567

Sommario: 1. – Le questioni sollevate dalla sentenza della Suprema Corte. – 2. Cenni sulla funzione normativa del requisito essenziale della causa. – 3. Gli equivoci legati alla valorizzazione del “concretamente voluto” dalle parti nell’indagine circa la causa del contratto.

 

Marcos M. Cordoba

Influencia y recepción de soluciones europeas en el Código Civil Y Comercial Argentino

 

Carlos De Cores Helguera

Sulla teoria generale del contratto

 

Nicolò Lipari

Dottrina e giurisprudenza quali fonti integrate del diritto

Sommario: 1. Dottrina e giurisprudenza come fonti del diritto nell’ottica tradizionale. La posizione di Capograssi. – 2. Dottrina e giurisprudenza nell’esperienza contemporanea. L’assottigliarsi delle differenze. La funzione decisiva del principio di ragionevolezza. Dallo jus positum allo jus in fieri. L’integrazione tra dottrina e giurisprudenza. – 3. La ricerca di una prevedibilità degli esiti al di là della certezza. La funzione di dottrina e giurisprudenza nell’ottica della c.d. comunità interpretativa. La loro reciproca interazione. – 4. Il nuovo significato dell’intuizione di Capograssi. La comunità interpretativa e il rapporto diritto-morale. La funzione stabilizzatrice di un processo interpretativo integrato. La coppia dottrina-giurisprudenza quale fonte esclusiva del diritto.

 

Antonio Gambaro

Consonanze e dissonanze nelle fonti dell’istituzione proprietaria

Sommario: 1. Premesse. – 2. Alcuni postulati. – 3. Il quadro delle principali differenze testuali del blocco costituzionale italiano ed europeo in tema di proprietà. – 4. Gli intrecci tra proprietà costituzionale e proprietà civilistica. – 5. Consonanza e dissonanza tra proprietà civilistica e proprietà costituzionale nel quadro delle costituzioni flessibili. – 6. Le traslazioni di senso tra fonti “civilistiche” e fonti costituzionali nell’ambito delle costituzioni rigide. – 7. Convergenze tra modelli costituzionali apparentemente diversificati. – 8. Consonanze di approcci, temi e problemi: alcune sottolineature. – 9. La dissonanza della Corte EDU.

 

Mariella Lamicela

Correttezza e leale cooperazione tra contraenti in alcune norme di recente adozione. Spunti per una chiave di lettura dell’attuale evoluzione del diritto dei contratti

Sommario: 1. Correttezza e leale cooperazione: dalla valorizzazione in chiave rimediale alla valorizzazione in chiave “positiva”. – 2. Il dibattito dottrinario sul rilievo normativo dei contratti d’impresa. – 3. Segue. Asimmetria di potere contrattuale e buona fede nella riflessione dottrinaria sui contratti d’impresa. – 4. Segue. I contratti d’impresa nella prospettiva del paradigma della regolazione giuridica del mercato. La categoria concettuale del “terzo contratto”. – 5. La differenziazione della disciplina dei contratti d’impresa per tipologie soggettivamente connotate: osservazioni critiche. – 6. Dalla differenziazione della disciplina dei contratti d’impresa per tipologie soggettivamente connotate al rilievo normativo assegnato alla qualità oggettiva delle condotte negoziali dei contraenti. – 7. La qualità delle condotte negoziali ed extranegoziali degli operatori di mercato. I nuovi poteri di intervento attribuiti all’AGCM. – 8. Qualche considerazione conclusiva sulla lettura proposta della più recente evoluzione del diritto dei contratti.

 

Thomas M.J. Möllers

TTIP and Investment Law – A Way Forward?

Sommario: I. Introduction. – II. What is TTIP? – 1. What exactly is TTIP? – 2.TTIP – what is new? – 3. Who are the competent bodies? a) EU; b) Ratification by EU member states; c) USA. – III. Opportunities and Risks. – 1. Opportunities: a) Supporters; b) What are the Benefits? – 2. Risks: a) Opponents; b) What are the risks? – IV. Hazards. – 1. Eroding Standards in Consumer and environmental safety: a) Scope of Application; b) Infringement; c) Justification of Restrictions; d) Principle of Proportionality. – 2. Procurement. – 3. Investment Protection, especially ISDS: a) What is arbitration and how is it designed in TTIP? b) Major Criticisms of ISDS; aa) Chill effect; bb) Lack of Transparency; c) Why is arbitration necessary? d) What are the advantages of an ISDS system? e) Are investment rules still contemporary? – V. Does TTIP still stand a chance? – TTIP light.

 

Romana Pacia

Unioni civili e convivenze

Sommario: Premessa. – I. Unioni civili. – 1. Diversità dal modello matrimoniale. – 1.1. Unione civile come atto. – 1.2. Unione civile come rapporto. – 1.3. Segue: adozione. – 2. Cessazione dell’unione civile. – II. Convivenze. – 1. Presupposti. – 1.1. Segue: assenza di vincolo coniugale. – 2. Profili incoerenti della disciplina. – 2.1. Diritti e poteri del convivente in ambito sanitario. – 2.2. Impresa familiare. – 2.3. Morte per atto illecito altrui. – 3. Diritti sulla “casa di comune residenza”. – 3.1. Morte del convivente proprietario. – 3.2. Morte o recesso del convivente conduttore. – 3.3. Termine di preavviso nel rilascio della casa familiare. – 4. Contratto di convivenza. – 4.1. Rapporto con altre previsioni. – 4.2. Contenuti e pubblicità. – 4.2. Natura giuridica. – 4. Cessazione della convivenza. – 5. Conclusioni.

 

Umberto Breccia

Aperture e atipicità delle fonti dei rapporti obbligatori

Sommario: I. Messina nel grande libro del diritto. – 1. Senso della storia. Continuità e discontinuità. – 2. Analisi critica e ricostruttiva nella piena percezione dei mutamenti. – 3. Identità della conoscenza giuridica e influenze sul diritto della cultura comprensivamente intesa. – 4. Monismi, dualismi, pluralismi: tensioni dialettiche mobili piuttosto che rigide opposizioni. – 5. Forma e materia del diritto. Quid ius e quid iuris. Rechtsgrund (trascendentale; fattuale; assiologico). – 6. Dalla (dis)continuità all’irradiazione in molteplici direzioni. – 7. Riepilogo. – II. Profili vecchi e nuovi del diritto privato in trasformazione. – 8. Osservazioni nell’area “classica” delle obbligazioni. Significati di “ordinamento giuridico”. – 9. Dalla centralità del “diritto generale delle obbligazioni” (“il più antico rapporto tra persone che ci sia”) al traumatico ruolo odierno del “debito”. La finanza del mondo e l’universale condizione dei debitori con e senza sovranità. Resistenze di un’alterità antropologica occultata: tanto improbabili quanto urgenti? – III. Ragioni delle relazioni umane e ragioni dell’ordinamento fra passato e futuro. – 10. Individuazione e delimitazione dell’area delle fonti delle obbligazioni diverse dai contratti e dai fatti illeciti. “Conversione di un fatto storico e concreto in fonte di obbligazione”? – 11. Principio di effettività e principio della massima aderenza della materia alla forma giuridica. – 12. Ripensamenti dei rapporti in termini di teoria generale. Dal “possesso dei diritti” al lungo cammino delle unioni affettive non fondate sul matrimonio. Rilevanza dei “doveri morali o sociali” e della giusta causa delle attribuzioni patrimoniali. – 13. Conformità dell’ordinamento fra crisi della fattispecie e messa in discussione del sistema: dalla piramide alla rete; dall’ordine del territorio all’extra ordinem sconfinato. –14. Senso di un richiamo rinnovato al postulato dell’ordinamento-sistema come apertura non manipolabile in assoluto. – 15. Analisi emblematica del paradigma del “contatto sociale qualificato”. Linea di un pensiero. Aggiornamenti sull’indirizzo giudiziale prevalente. – 16. Ruolo sistematico che è stato attribuito, non senza perduranti contrasti, alla culpa in contrahendo. – 17. Ritorno a una riflessione più ampia sui rapporti giuridici. – 18. Relazione interpersonale e compatibilità con il diritto-ordinamento. – 19. Forma e limite del diritto nell’apparente evanescenza delle fattispecie e degli ordini sistematici. – 20. Pagine del “grande libro del diritto” scritte a Messina: in una “continua discontinuità”.

 

Carmela Robustella

La dibattuta questione della rilevanza degli interessi di mora ai fini dell’applicazione della disciplina antiusura

Sommario: 1. La vicenda. – 2. La vexata quaestio dell’estensione del limite dei tassi soglia anche agli interessi di mora. – 3. La distinzione funzionale tra interessi moratori e interessi corrispettivi. – 4. La ratio della fattispecie delittuosa di usura. – 5. L’esclusione delle operazioni classificate “in sofferenza” dal computo dei Tassi globali medi: le Istruzioni della Banca d’Italia. – 6. Segue: il controverso valore vincolante delle Istruzioni della Banca d’Italia. 7. Interessi di mora ed usura alla luce della l. n. 162/2014.

 

Federica Falconi

I regimi patrimoniali delle coppie internazionali: due recenti proposte dell’Unione Europea

Sommario: 1. Osservazioni introduttive. – 2. La genesi delle proposte parallele che istituiscono una cooperazione rafforzata in tema di regimi patrimoniali. – 3. Questioni definitorie: le nozioni di matrimonio, unione registrata, regime patrimoniale tra coniugi, ed effetti patrimoniali delle unioni registrate. – 4. La valorizzazione della volontà delle parti come principale criterio di collegamento. – 5. I criteri di collegamento oggettivi per l’individuazione del diritto applicabile in mancanza di scelta. – 6. Riflessioni conclusive circa l’impatto della futura disciplina uniforme sulla normativa italiana (art. 30 della l. n. 218/1995).

 

Maria Rosaria Lenti

La provenienza donativa e il precario equilibrio tra tutela dei legittimari e certezza dei traffici giuridici

 

Vincenza Cinzia Meccola

Responsabilità sanitaria e foro del consumatore
Cassazione civile, Sez. VI, 24 dicembre 2014, n. 27391 (ord.)

Sommario: 1. Il fatto. – 2. L’impatto della legge Balduzzi sul sistema della responsabilità civile in ambito sanitario. – 3. Le conseguenze della perdurante qualificazione della responsabilità del medico dipendente come contrattuale, con particolare riferimento all’onere della prova. – 4. Natura del rapporto intercorrente fra struttura sanitaria e paziente. – 5. L’individuazione del foro competente nei giudizi di responsabilità medica.

 

Leonardo Lenti

La nuova disciplina della convivenza di fatto: osservazioni a prima lettura

Sommario: 1. La discussione sulla nuova legge. – 2. Qualche osservazione preliminare. – 3. Che cosa si intende per convivenza. – 3.1. I «legami affettivi di coppia». – 3.2. La stabilità. – 3.3. I legami di «reciproca assi-stenza morale e materiale. – 3.4. L’assenza di vincoli familiari (matrimonio, unione civile, parentela, affinità, adozione). – 4. L’assistenza reciproca non patrimoniale. – 4.1. Le leggi penali in senso lato. – 4.2 I ricoveri ospedalieri. – 4.3. La designazione del rappresentante in materia sanitaria. – 4.4. L’amministrazione di sostegno e l’interdizione. – 5. I diritti di contenuto patrimoniale. – 5.1. I diritti sulla casa familiare in seguito alla morte del convivente. – 5.2. La convivenza ai fini dell’assegnazione di alloggi di edilizia residenziale pubblica. – 5.3. La partecipazione all’impresa familiare. – 5.4. Il diritto al risarcimento del danno. – 5.5. Il diritto agli alimenti.

 

Mirko Faccioli

Il problema della risarcibilità del danno tanatologico fra discrezionalità dell’interprete e teoria dell’argomentazione

Sommario: 1. La vicenda del danno tanatologico. – 2. Gli argomenti favorevoli e contrari alla sua risarcibilità: morte e (lesione della) salute. – 3. (Segue) Il danno tanatologico quale danno-evento. – 4. (Segue) Morte e perdita della capacità giuridica. – 5. (Segue) È più conveniente uccidere che ferire(?) – 6. (Segue) Le funzioni della responsabilità civile. – 7. (Segue) Il richiamo alla coscienza sociale dell’attuale momento storico. – 8. (Segue) I rischi di overcompensation. – 9. Le tendenze del diritto comparato e della Corte europea dei diritti dell’uomo. – 10. Conclusioni: la (non) risolutività dell’argomentazione giuridica e la discrezionalità dell’interprete alla ricerca della (unica?) “soluzione corretta”.

 

Aldo Petrucci

European Digital Single Market in the perspective of European Legal Tradition

Sommario: 1. The path towards the Proposal for a Regulation on a Common European Sales Law. – 2. Purposes, scope and content of the CESL. – 3. A future European Digital Single Market. – 4. New perspectives of European Contract law and European Legal Tradition: a) Some general remarks. – 5. b) Some specific examples from Parts II, III and IV of CESL.

 

Gilda Ferrando

Le unioni civili. La situazione in Italia alla vigilia della riforma

Sommario: 1. I principi. – 2. Il matrimonio same-sex nella giurisprudenza costituzionale. – 3. Le unioni same-sex in attesa della legge. – 4. I limiti della situazione attuale. – 5. Il progetto di legge all’esame del Parlamento. – 6. Genitori e figli. – 7. Rapporti familiari di fatto e adozione in casi particolari del figlio del partner.

 Oberdan Tommaso Scozzafava

I "beni comuni"

Sommario: Introduzione. – 2. Beni comuni e art. 43 della Cost. – 3. Beni comuni e art. 714 del code. – 4.Beni comuni e proprietà collettiva. – 5. Analisi economica e beni comuni. – 6. Il problema dei beni comuni.

 Mario Bergamo

Diritto di abitazione del coniuge superstite e possesso dei beni ereditari
Cassazione civile, Sez. VI, 16 novembre 2015, n. 23406 (ord.)

 

Salvatore Monticelli

Transazione novativa ed ars notaria

 

Mario Trimarchi

Il disegno di legge sulle unioni civili e sulle convivenze: luci e ombre

 

Riccardo Omodei Salè

La responsabilità civile del medico per trattamento sanitario arbitrario

Sommario: 1. Introduzione. – 2. La natura della responsabilità per omessa o insufficiente informazione al paziente. – 3. Il carattere plurioffensivo dell’illecito. – 4. Il danno alla salute. – 5. Il danno da lesione del diritto all’autodeterminazione. – 6. Il c.d. danno “da impreparazione”. – 7. La possibilità di cumulo delle varie tipologie di danno. – 8. I criteri di quantificazione del danno risarcibile.

 

Pierluigi Matera

La nuova disciplina dei compensi degli amministratori delle società di capitali nel diritto societario spagnolo: prime note e cenni comparatistici

Sommario: 1. Cenni introduttivi. – 2. Ragioni e criticità alla base della riforma della disciplina della remuneración de los administradores nella LSC. – 2.1. Le tradizionali disfunzioni dei sistemi di remunerazione degli amministratori. – 3. Le linee di intervento della Ley 31/2014 sul tema. – 4. Codici di condotta, legislazione speciali e interventi di settore. – 5. Coordinate positive della nuova normativa. – 6. La nuova disciplina generale della remunerazione degli amministratori nelle società di capitali. – 6.1. I criteri di cui al comma 4 dell’art. 217 LSC. – 6.2. I compensi del consejero delegado e per l’attribuzione di funciones ejecutivas. – 7. La remunerazione degli amministratori nella sociedad cotizada. – 8. La remunerazione degli amministratori di società nell’ordinamento italiano tra norma e decisioni giurisprudenziali. – 8.1 La disciplina dei compensi degli amministratori nelle società quotate tra T.U.F. e Codice di autodisciplina. – 9. Considerazioni conclusive.

 

Mª Dolores Romero Sayago

Estudio jurisprudencial sobre la privación de la patria potestad en Derecho Español

Sommario: 1. Introducción. – 2. Previo: algunos conceptos generales. – 2.1. Patria potestad: concepto y regulación en el código civil español. – 2.2. Procedimientos para la privación de la patria potestad. – 2.2.1. Procedimientos civiles: ad hoc y matrimonial. –2.2.2. Procedimientos penales: la inhabilitación de la patria potestad. – 3. Interpretación jurisprudencial de las causas legales de privación de la patria potestad. – 3.1. Por comportamientos que inciden directamente sobre el hijo afectado por la privación. – 3.1.1. Incumplimiento de los deberes inherentes a la patria potestad. – 3.1.2. Enfermedad mental del progenitor. – 3.1.3. Maltrato familiar. – 3.1.4. Delitos sexuales. – 3.1.5. Tentativa de homicidio y asesinato. – 3.2. Como efecto reflejo en determinados comportamientos no perpetrados directamente sobre el hijo afectado por la privación. – 3.2.1. Algunos supuestos. – 3.2.2. Especial referencia al nasciturus. – 3.2.3. Inexistencia actual de descendencia: ¿privación “preventiva” de la patria potestad?. – 3.3. Por causas no imputables directamente al progenitor privado. – 3.3.1. Comportamiento imputable al otro progenitor o a un tercero. – 3.3.2. Comportamiento imputable al propio hijo. – 4. Efectos de la privación de la patria potestad. – 4.1. Efectos personales: derecho de visitas. – 4.2. Efectos patrimoniales. – 4.2.1. Derecho de alimentos. – 4.2.2. Responsabilidad civil de los progenitores privados de la patria potestad. – 4.2.3. Derechos sucesorios: desheredación e indignidad. – 5. Conclusiones.

 

Giancarlo Filanti

Valori, principi, fattispecie