home / Archivio / Fascicolo / La proprietà italo-europea

indietro stampa articolo pdf articolo


La proprietà italo-europea

Mario Trimarchi

L’A. afferma che oggi la proprietà non può più essere compresa limitando l’osservazione al solo diritto interno. Ricorre, infatti, una dimensione europea dell’istituto, supportata da un quadro normativo ben definito. Si conduce così l’esame dell’art.17 della Carta di Nizza e dell’art.1, prot.1 della CEDU, per concludere che il diritto europeo prospetta una visione unitaria della proprietà, come diritto fondamentale conformato a tutela di interessi generali.

Italian-European ownership

The Author states that today property can no longer be understood by limiting observation to domestic law only. In fact, there is a European dimension of the institution, supported by a well-defined regulatory framework. Thus, the examination of article 17 of the Nice Charter and article 1, prot. 1 of the ECHR is carried out, to conclude that European law envisages a unitary vision of property, as a fundamental right conformed to the protection of general interests.

Mario Trimarchi - La proprietà italo-europea

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio