home / Archivio / Fascicolo / Danni punitivi: ancora attese le Sezioni Unite

indietro stampa articolo indice fascicolo pdf articolo pdf fascicolo


Danni punitivi: ancora attese le Sezioni Unite

Giorgia Corsi

Il contributo affronta il delicato tema della ammissibilità della comminatoria di danni punitivi.

In attesa di una pronuncia delle Sezioni Unite, si osserva che la funzione sovracompensatoria di per sé non è incompatibile con quella strettamente risarcitoria; e ciò, perché quel quid pluris rispetto al “risarcimento in senso stretto” non è altro che una modalità riparatoria del pregiudizio; in tal modo si legittimerebbe la tutela di  un diritto qualificato in altri sistemi come fondamentale, recuperando quella lacuna creata dall’interpretazione restrittiva del principio di ordine pubblico.

La conclusione opposta sconterebbe la critica di chi vede nel principio di ordine pubblico uno strumento per salvaguardare l’ordinamento dall’ingresso di figure distanti dalla tradizione giuridica interna, piuttosto che un escamotageper ampliare il novero dei diritti fondamentali dell’individuo.

Punitive damages: the United Sections are still awaited

The contribution analyzes the issue of the admissibility of punitive damages.

Pending a ruling by the United Sections, it must be agreed that overcompensatory function in itself is compatible with the strictly compensatory one; and this, because that quid pluris with respect to "compensation in the strict sense" is nothing more than a method to restore a prejudice; in this way, it would be legitimized the protection of a right qualified as fundamental in other systems, recovering the gap created by the restrictive interpretation of public order principle.

The opposite conclusion would discount the criticism of those who see the principle of public order as a tool to safeguard the legal system from the entry of tools that diverge from the internal legal tradition, rather than a ploy to expand the range of fundamental rights of the individual.

Articoli Correlati: danni punitivi

Giorgia Corsi - Danni punitivi: ancora attese le Sezioni Unite

» Per l'intero contenuto effettuare il login inizio